Il filo dei diritti: Unicef e Comune Bologna insieme per i diritti dell’infanzia

Il filo dei diritti Unicef e Comune Bologna insieme per i diritti dell'infanzia

Oggi domenica 11 ottobre, Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze, Bologna ospita “Il filo dei diritti” la mini rassegna di spettacoli rivolti alle bambine, ai bambini e alle/agli adolescenti per sensibilizzarli sui temi della salute, delle pari opportunità e dei diritti.

Alle 10.30 e alle 16.30, all’oratorio San Filippo Neri (via Manzoni 5), va in scena lo spettacolo “L’Isola degli smemorati” della compagnia teatrale Fantateatro, tratto dal libro di Bianca Pitzorno.

Lo spettacolo, per bambine e bambini dai 4 ai 10 anni, sarà preceduto da una sessione di interviste ad un gruppo di bambine/i, che saranno poi invitate/i ad esprimersi sulle tematiche proposte anche dopo la visione dello spettacolo. L’ingresso è gratuito.

Il filo dei diritti Unicef e Comune Bologna insieme per i diritti dell'infanzia

La rassegna prosegue sabato 31 ottobre, al Cinema Odeon, con la proiezione del docufilm “I bambini sanno” di Walter Veltroni, per le studentesse e gli studenti di alcune scuole secondarie di secondo grado che hanno partecipato al progetto “Scuole Amiche” di UNICEF e che hanno aderito all’iniziativa.

Il film racconta, attraverso le voci di trentanove bambini, il nostro tempo: intervistati sulla vita, l’amore, le loro passioni, il rapporto con Dio, sulla crisi, la famiglia e sull’omosessualità, i bambini osservano e giudicano l’Italia, la loro vita, i grandi, il futuro.

Il filo dei diritti Unicef e Comune Bologna insieme per i diritti dell'infanzia

Ultimo appuntamento, che anticipa la celebrazione della Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, giovedì 12 novembre, alle 9.30 al Teatro Auditorium Manzoni, con lo spettacolo teatrale per le scuole primarie della Città Metropolitana di Bologna “Di diritto e di rovescio” di e con Matteo Belli, a cura dell’Associazione Culturale Ca’ Rossa.

Lo spettacolo affronterà il tema del diritto alla salute inteso nella sua dichiarazione di diritto alla libertà di espressione e di pensiero e coinvolge una selezione di scuole primarie di Bologna e provincia con le quali è stato attivato un percorso di approfondimento del tema in corso d’anno.

La rassegna “Il filo dei diritti” nasce dall’esperienza pluriennale della collaborazione tra Comune di Bologna e Unicef sui temi della promozione della Salute e delle Pari opportunità, in un’ottica di favorire l’uguaglianza e l’integrazione tra tutti i bambini e le bambine.

Celebrare la Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze significa riconoscere i diritti delle bambine, il diritto alla vita, alla cultura, all’istruzione; significa comprendere che il loro accesso all’istruzione è un obbligo morale e un motore di crescita. Sono ancora troppe le bambine che in molti paesi del mondo sono escluse dall’istruzione a causa del loro genere: per il progresso dell’intera umanità è essenziale affrontare la discriminazione e la violenza di cui spesso sono vittime.

Articolo scritto da Redazione PinkItalia

pinkitaliafooter

Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di PINKITALIA  sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported License. Ulteriori permessi possono essere richiesti contattando  redazionepinkitalia@gmail.com

Pinkitalia.it
Trattamento dati: Paola Guerci.
La firma degli articoli non dà diritto ad alcuna remunerazione, né vincola a qualsiasi rapporto di prestazione giornalistica che non sia espressamente regolamentato da apposito contratto.
I materiali inviati non verranno restituiti.
Alcune delle immagini riprodotte o rielaborate per la pubblicazione sono reperite da internet o comunque da fonte liberamente accessibile e sono considerate di pubblico dominio (l. 41/633 art. 90) salvo diversa indicazione espressa. Qualora la loro presenza su questo sito violasse eventuali diritti d’autore, gli interessati o gli aventi diritto possono comunicare le loro osservazioni in merito alla pubblicazione delle immagini scrivendo a redazione@pinkitalia.it, che valuterà le richieste e l’opportunità di rimuovere le immagini pubblicate nel pieno rispetto delle normative vigenti.
La redazione si riserva la facoltà di modificare, secondo le esigenze e senza alterarne la sostanza, gli scritti a sua disposizione. Le opinioni espresse nei commenti non implicano alcuna responsabilità da parte di Pinkitalia.it

Privacy Policy

Web Developer Fabio Folgori