Moda, Sandro Ferrone lancia la nuova collezione a Bologna

Moda, Sandro Ferrone lancia la nuova collezione a Bologna

Sono senza dubbio i Seventies, in tutte le loro sfumature e stili, a guidare la collezione Autunno/Inverno 2015-16 di Sandro Ferrone. Lo storico marchio romano ribadisce la sua forte presenza nella moda pret-à-porter e lancia la nuova collezione ispirata al mondo degli anni Settanta, ai suoi colori, ai suoi tagli e alle sue feste.

Ed è stata proprio una festa a presentarla, un party esclusivo all’interno del nuovo maxi-showroom del Centergross di Bologna dove a far da protagonista è stata la testimonial del marchio, Elena Santarelli, e il patron fondatore, Sandro Ferrone.

Moda, Sandro Ferrone lancia la nuova collezione a Bologna

Perché il Centergross? Perché è uno spazio nuovo, una grande vetrina aperta a buyer, retailer e grandi clienti, scelta per ribadire la posizione strategica del brand all’interno del sistema pronto-moda italiano. Baluardo dello snodo tra centro e nord Italia, Bologna rappresenta per l’azienda romana uno snodo strategico, un passaggio che va a confermare lo slancio e il posizionamento all’interno di una fascia di mercato decisamente interessante, quella del centro nord.

Fiore all’occhiello di questa politica, è il negozio Sandro Ferrone di Milano – in via Vittorio Emanuele II, 15 – nato in risposta alle esigenze di espansione del brand, e che ha aperto definitivamente il marchio al  fashion-system internazionale.

Moda, Sandro Ferrone lancia la nuova collezione a Bologna

Del resto le collezioni di Sandro Ferrone si distinguono per questo. Per essere trasversali nei contenuti e nello stile. La femminilità che si racconta e che si vuole vestire è sì moderna, ma allo stesso tempo è senza età.

Abbraccia con leggerezza i gusti del pubblico più giovane, strizzando contemporaneamente l’occhio ai bisogni delle donne più mature, o semplicemente più classiche. Così, se le tinte pacate del nero, del grigio e del ghiaccio trovano il consenso delle ragazze più trendy grazie a tute, gonne, abiti dai tagli minimal e vertiginosi; allo stesso modo si declinano in linee più morbide, eleganti ed estremamente sensuali, come le gonne a ruota, evergreen rivisitato in chiave rock-chic.

Il mondo raccontato da Ferrone è un vero e proprio mélange degli anni ‘70 di Ossie Clark, che si compone di abiti optical, giochi di forme in bianco e nero, di triangoli e di righe. Tartan, jacquard, crochet, sono tutti temi che ritornano in modo costante, a fare da fil-rouge all’intera collezione, e puntando sui grafismi e sull’uso dei colori a contrasto – black and white – come must della stagione.

Moda, Sandro Ferrone lancia la nuova collezione a Bologna

Immancabile, oltre a una ricca selezione di soprabiti costruiti e decostruiti, over e comodi come i poncho, la maglieria: lei è la regina incontrastata della stagione invernale, cui si affianca un’ampia linea di pezzi in daino, in pieno mood anni Settanta, e di eco-pellicceria di altissimo livello.

Sandro Ferrone ribadisce ancora una volta una estrema sensibilità ai cambiamenti della Moda, dandone una visione d’insieme affatto monotona, ricca di spunti, idee e di iconici capi cui sarà impossibile rinunciare.

Articolo scritto da Redazione PinkItalia

pinkitaliafooter

Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di PINKITALIA  sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported License. Ulteriori permessi possono essere richiesti contattando  redazionepinkitalia@gmail.com

Pinkitalia.it
Trattamento dati: Paola Guerci.
La firma degli articoli non dà diritto ad alcuna remunerazione, né vincola a qualsiasi rapporto di prestazione giornalistica che non sia espressamente regolamentato da apposito contratto.
I materiali inviati non verranno restituiti.
Alcune delle immagini riprodotte o rielaborate per la pubblicazione sono reperite da internet o comunque da fonte liberamente accessibile e sono considerate di pubblico dominio (l. 41/633 art. 90) salvo diversa indicazione espressa. Qualora la loro presenza su questo sito violasse eventuali diritti d’autore, gli interessati o gli aventi diritto possono comunicare le loro osservazioni in merito alla pubblicazione delle immagini scrivendo a redazione@pinkitalia.it, che valuterà le richieste e l’opportunità di rimuovere le immagini pubblicate nel pieno rispetto delle normative vigenti.
La redazione si riserva la facoltà di modificare, secondo le esigenze e senza alterarne la sostanza, gli scritti a sua disposizione. Le opinioni espresse nei commenti non implicano alcuna responsabilità da parte di Pinkitalia.it

Privacy Policy

Web Developer Fabio Folgori